logo

I.C. "Lucio Fontana"

Largo Castelseprio, 9 – 00188 – ROMA

Si trasmette in allegato il Prontuario delle regole anti-Covid per famiglie e alunni. Si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni ivi contenute.

Le famiglie effettuano il controllo della temperatura corporea degli alunni a casa ogni giorno prima di recarsi a scuola così come previsto dal Rapporto Covid19 dell’ISS n.58/2020 e dal Protocollo di Regolamentazione interno per la ripresa delle attività didattiche, con particolare riferimento al documento del 1^ settembre 2021 “Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2021-2022)”, stilato con la collaborazione di Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, INAIL e Fondazione Bruno Kessler.

I genitori non devono assolutamente mandare a scuola i figli che abbiano febbre oltre i 37.5° o altri sintomi (ad es. tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali, mal di gola, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, congestione nasale, brividi, perdita o diminuzione dell’olfatto o del gusto, diarrea), oppure che negli ultimi 14 giorni siano entrati in contatto con malati di COVID o con persone in isolamento precauzionale.

Per evitare promiscuità tra alunni di classi o sezioni diversi, il servizio di pre-scuola non sarà effettuato fino al termine dello stato di emergenza.

Tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria devono essere dotati di mascherina monouso chirurgica, conformemente a quanto espresso dal CTS il 12 luglio u.s. in relazione all’avvio del nuovo A.S.: “…laddove non sia possibile mantenere il distanziamento fisico resta fondamentale mantenere le altre misure non farmacologiche di prevenzione, ivi incluso l’obbligo di indossare nei locali chiusi mascherine di tipo chirurgico”.

La scuola distribuisce regolarmente le mascherine chirurgiche fornite anche nel corrente A.S. dal Governo. È opportuno l’uso di una bustina igienica dove riporre la mascherina nuova fornita di volta in volta dai docenti.

Le mascherine monouso dovranno essere smaltite esclusivamente negli appositi

L’accesso alla segreteria sarà garantito tutti i giorni, secondo l’orario previsto, sempre previo appuntamento, per casi di necessità, non risolvibili telematicamente o telefonicamente. I visitatori accederanno alla segreteria previa verifica del Green Pass e registrazione dei dati anagrafici, del recapito telefonico, della data e dell’ora di accesso.

Non è ammesso l’ingresso a scuola dei genitori, a meno che non siano stati contattati dalla scuola o per gravi motivi. In caso di dimenticanza di materiale scolastico o altri effetti personali i genitori sono pregati di non recarsi a scuola: i bambini e i ragazzi possono farne a meno.

Il materiale didattico di ogni classe (inclusi i giochi della scuola dell’infanzia) non potrà essere condiviso con altre classi/sezioni. I giochi dell’infanzia saranno igienizzati giornalmente, se utilizzati.

Non è consentito utilizzare giochi portati da casa, in nessun ordine di scuola, inclusa la scuola dell’infanzia.

Gli alunni dovranno evitare di condividere il proprio materiale scolastico con i compagni.

Evitare di lasciare a scuola oggetti personali, specie se in tessuto, per facilitare le operazioni di pulizia e disinfezione degli ambienti.

Al fine di evitare assembramenti, l’accesso ai bagni sarà comunque consentito anche durante l’orario di lezione, con la necessaria ragionevolezza nelle richieste.

Gli alunni devono lavarsi bene le mani ogni volta che vanno al bagno, con sapone e asciugandole con le salviette di carta usa e getta. In ogni bagno è affisso un cartello con le istruzioni per il corretto lavaggio delle mani. In ogni aula e negli spazi comuni è disponibile un dispenser con gel disinfettante.

Nella scuola secondaria sono previsti due intervalli di 10 minuti ciascuno. Gli alunni rimarranno nelle proprie aule e potranno consumare la merenda, rigorosamente personale. Non è ammesso alcuno scambio di cibi o bevande. Durante gli intervalli, gli alunni potranno recarsi al bagno. Anche durante gli intervalli si provvederà al ricambio d’aria.

Nelle scuole primarie l’intervallo si svolgerà, ove possibile, all’esterno, nelle aree individuate per ciascuna classe.

Le bottigliette d’acqua e le borracce degli alunni devono essere identificabili con nome e cognome, e in nessun caso scambiate tra compagni.

I banchi devono rigorosamente essere mantenuti nella posizione in cui vengono trovati nelle aule. Sul pavimento sono presenti gli adesivi corrispondenti alla posizione della seduta del singolo alunno.

I docenti e i genitori devono provvedere ad una costante azione educativa sui minori affinché evitino assembramenti, rispettino le distanze di sicurezza, lavino le mani e/o facciano uso del gel, starnutiscano o tossiscano in fazzoletti di carta usa e getta (dotazione a cura della famiglia) o nel gomito, evitino di toccare con le mani bocca, naso e occhi.

Gli ingressi e uscite devono avvenire in file ordinate e con le mascherine indossate. In ogni singolo plesso scolastico saranno predisposti percorsi di entrata/uscita, ove possibile utilizzando tutti gli ingressi disponibili, incluse le porte di sicurezza e le scale di emergenza.

I genitori devono impegnarsi a rispettare rigorosamente gli orari indicati per l’entrata e l’uscita, che possono variare da classe a classe e saranno comunicati a cura delle singole scuole/plessi.

Dopo aver accompagnato o ripreso i figli, i genitori devono evitare di trattenersi nei pressi degli edifici scolastici (marciapiedi, parcheggi, piazzali, etc.).

Le singole scuole dispongono di termometri a infrarossi. In qualsiasi momento, il personale potrà farne uso per verificare situazioni di malessere degli alunni. Potranno essere effettuate misurazioni a campione all’ingresso.

Qualora un alunno si senta male a scuola rivelando i sintomi sopraddetti, sarà immediatamente isolato, secondo le indicazioni del Rapporto Covid19 dell’ISS n.58/2020. La famiglia sarà immediatamente avvisata ed è tenuta al prelievo del minore nel più breve tempo possibile. È indispensabile garantire la reperibilità di un familiare o di un delegato, durante l’orario scolastico.

In caso di assenza per malattia, la famiglia è tenuta ad informare tempestivamente la segreteria dell’istituto.

Per la scuola dell’Infanzia, dopo assenza per malattia superiore a 3 giorni, la riammissione è consentita con certificazione del pediatra/medico medicina generale attestante l’assenza di malattie infettive o diffusive e l’idoneità al reinserimento nella comunità scolastica.

Per la scuola Primaria/Secondaria I Grado dopo assenza scolastica di almeno 6 giorni la riammissione a scuola sarà consentita previa presentazione della idonea certificazione del Pediatra di Libera Scelta/Medico di Medicina Generale, in quanto gli stessi certificati sono richiesti da “misure di profilassi previste a livello internazionale e nazionale per esigenze di sanità pubblica”.

Non è consentito usare asciugamani personali nei bagni, ma soltanto le salviette di carta usa e getta.

I genitori dei bambini della scuola dell’infanzia non possono accedere all’interno della scuola nei momenti di ingresso e uscita. I bambini saranno presi in consegna e riaccompagnati da collaboratori scolastici o docenti, all’esterno della scuola. Per evitare assembramenti all’esterno, è opportuno che si rechi a scuola un solo accompagnatore.

I colloqui dei genitori con i docenti saranno effettuati a distanza, in videoconferenza.

Durante il cambio per le lezioni di educazione fisica, gli alunni devono evitare accuratamente di mescolare gli abiti.

Si può portare da casa esclusivamente la merenda. Non sono consentiti altri cibi e non è possibile festeggiare compleanni o altre ricorrenze.

Per il servizio mensa e altre indicazioni di dettaglio (percorsi di ingresso e uscita, modalità di inserimento alla scuola dell’infanzia, ecc.) si rimanda alle informazioni specifiche che saranno fornite a livello di singola scuola/plesso.

 

6 Settembre, 2020

Pubblicato in: In primo piano