logo

I.C. "Lucio Fontana"

Largo Castelseprio, 9 – 00188 – ROMA



L’11 novembre 2016 si inaugura FABLabaro, un atelier creativo “standard” realizzato nei locali del laboratorio d’arte della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto – alla data della sua inaugurazione, il più grande atelier creativo mai realizzato in una scuola italiana e unico FabLab presente in tutta Roma Nord. La struttura vuole essere un FabLab a vocazione artistica, coerentemente con lo spiccato interesse della nostra scuola nei confronti dell’ambito artistico-creativo e tecnologico.
L’ambiente, molto ampio, consente la presenza simultanea di più classi, ed ha un accesso diretto dall’esterno (garantendone l’utilizzo da parte di un’utenza di quartiere, anche quando la scuola fosse chiusa). Un FabLab nel laboratorio d’arte, anziché in quello d’informatica, aumenta le possibilità di “contaminazione”, stimolando la creatività e il tinkering, in un continuo dialogo fra manuale e digitale e fra tecniche tradizionali ed innovative.
Con l’inserimento del coding nel curricolo gli alunni sono stati introdotti al problem solving e al pensiero computazionale; con l’atelier diventano progettisti e realizzatori di prodotti, unendo le competenze digitali con quelle manuali e creative e potenziando il pensiero laterale. Ciò agevola la didattica per competenze, già adottata da primaria e secondaria. L’Istituto ha partecipato all’avviso del MIUR protocollo n. 5403 del 16 marzo 2016  (“Avviso pubblico per la realizzazione da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali di atelier creativi e per le competenze chiave nell’ambito del PNSD”), insieme all’Associazione “Roma Makers”, come co-finanziatore e all’Associazione “Verde Labaro e…”, come attore molto attivo e radicato nel territorio. La realizzazione di FABLabaro è però stata possibile già prima di sapere l’esito del bando suddetto, grazie ai lavori realizzati nei locali dell’Istituto dal Municipio XV – che ha immediatamente compreso l’importanza di tale struttura per lo sviluppo culturale-ricreativo e produttivo-occupazionale del quartiere – e alle macchine concesse in comodato d’uso dall’Associazione co-finanziatrice. 

Il progetto è stato riconosciuto dalla Fab Foundation ed inserito nella mappa mondiale dei FabLab: www.fablabs.io

 
Rassegna stampa: 

Così è nato FabLabaro, il primo lab digitale in una scuola di Roma Nord

FabLabaro, taglio del nastro all’IC Castelseprio

Video dell’inaugurazione